Birra: frumento, frumento e ancora frumento

I mastri birrai producono la birra da secoli con quattro ingredienti fondamentali: acqua, orzo, luppolo e lievito. Eppure a questi quattro ingredienti se ne può aggiungere anche un altro di grande importanza: il frumento.

Il frumento è un cereale che ha la capacità di donare morbidezza alla birra, ma anche una lieve acidità che si traduce in freschezza. Un cereale così importante non poteva e non può tutt’oggi essere messo da parte. Non a caso numerosi sono gli stili a base di frumento o gli stili, anche moderni, ai quali viene aggiunto per donare alla birra un mouthfeel setoso.

Qua sotto illustriamo cinque stili di birra nei quali il frumento gioca un ruolo fondamentale

  • Berliner Weisse
  • Gose
  • Weizen o Weisse
  • Blanche
  • Lambic

Berliner Weisse

Visita la selezione

La tradizione di questa birra la si trova nella capitale della Germania. Anche se sembra sia frutto di influenze belghe, cosa da non escludere (quest’ultima), considerando che il Belgio, da sempre, ha un particolare occhio di riguardo verso il frumento. Al di là di questo, possiamo di certo affermare che è una birra molto fresca e con una buona tendenza acida. Il suo grado alcolico ci porta a berne ancora e ancora così come il suo corpo leggero. Ci sono, tra gli aromi della Berliner Weisse sensazioni legate all’acidità e alla frutta come limone e mela acerba.

Gose

Visita la selezione

La Gose, come molte birre a base di frumento è una birra perfetta per l’estate. Nasce in Germania nella città di Goslar. La sua origine non poteva essere che in quel luogo in quanto nella cittadina scorre il fiume Gose. Un fiume, la quale acqua, contiene un’alta percentuale di minerali che la rendono, di fatto, salata. Ecco che ci troviamo tra le mani una birra dal corpo leggero caratterizzato dal frumento, da una lieve sapidità e da una lieve nota citrica donata dall’utilizzo del coriandolo.

Weizen

Visita la selezione

Dire Weizen o Weisse apre un mondo di birre. Questo ci trae a volte in confusione, ma non preoccupatevi, comunque vada sono sempre birre caratterizzate dal frumento maltato.

Possono essere scure, chiare e quasi sempre opalescenti anche se esistono le versioni limpide chiamate Kristall. Ci sono Weissbier dal corpo pronunciato, rotondo e importante come le Doppelbock Weissbier. Ma in tutte queste variazioni, nelle quali la Hefe Weissbier Hell è la più famosa, l’apporto del frumento è ben percepito. Porta con se, allo stesso tempo, morbidezze e lievi acidità che caratterizzano questo capolavoro brassicolo. Nelle versione chiare è una birra perfetta per un aperitivo estivo mentre altre Weizen più forti possono arrivare ad accompagnare piatti strutturati.

Blanche

Visita la selezione

La Blanche è la birra di Hoegaarden. In questa cittadina Pierre Celis, nel 1966, investì il suo tempo e la sua vita per riportare in auge uno stile che si era estinto a causa dell’ondata Pils e delle crisi mondiali sfociate nei conflitti che ben conosciamo.

La Blanche (o Wit in fiammingo) è una birra bianca. Il suo colore è giallo molto chiaro, opaco e lattigginoso. È caratterizzata da una tradizionale aromatizzazione, fatta in bollitura, con coriandolo e scorza d’arancia amara oltre che dal frumento rigorosamente non maltato. Il cereale aiuta nel donare l’opacità tipica di questa birra e rende il corpo leggero e rinfrescante. Una birra dai guizzi aromatici interessanti.

Lambic

Visita la selezione

La ricetta del Lambic prevede almeno il 30% di frumento. Niente di strano in quanto questo fermentato fa parte della tradizione belga. Il Belgio, infatti, ha da sempre prodotto birra con frumento come primo cereale. Poi la storia ha fatto il suo corso e, anche qui, le cose sono cambiate e principalmente si produce la maggior parte della birra con malto d’orzo.

Dal Lambic nascono birre come la Gueuze o la Kriek birre caratterizzate dalle acidità e da aromi poco consoni nella birra (stantio, cuoio, polvere), ma di grande spessore. Anche qui il frumento gioca il suo ruolo nel gusto anche se molte delle caratterizzazioni di queste birre provengono dai lieviti selvaggi che le rendono uniche e fuori dal tempo. Ciò nonostante è vietato produrre Lambic senza frumento facendone un ingrediente essenziale per la sua produzione.

Grazie a questi stili di birra ci è concesso capire perché il frumento abbia un’importanza al pari dell’orzo nella produzione, nella storia e nella cultura birraria di molti popoli.

Altri articoli