Bocconcini di tacchino ai carciofi

Questa volta abbiamo scelto un piatto le quali radici sono difficili da individuare. Certo è che i due ingredienti in questione sono facilmente reperibili e la loro unione darà vita ad un piatto delicato e allo stesso tempo saporito.

  • La ricetta
  • La birra da abbinare

La ricetta

Inutile dire che la difficoltà di preparazione non è molto elevata, ma è bene tener conto delle eventuali spezie o erbe da aggiungere, le quali avranno tempi e quantità ben precisi.

Andiamo ad analizzare la preparazione di questo piatto per capire al meglio il gusto e gli aromi che ci ritroveremo ad abbinare.

Dopo aver stufato per circa dieci minuti i cuori di carciofo con olio e una spicco d’aglio, si procederà, togliendo dal fuoco i carciofi e iniziando la rosolatura vivace dei bocconcini di tacchino, i quali saranno stati passati prima nella farina.

Quando i bocconcini saranno dorati ri – aggiungeremo i carciofi e macineremo sul tutto del pepe nero. Lasciato passare un po’ di tempo, si toglierà il tutto dal fuoco e verrà aggiunto del prezzemolo.

La birra da abbinare

Una ricetta in effetti semplice e delicata. Le dolcezze del tacchino e della farina equilibreranno le amarezze del carciofo e il pepe regalerà un scatto aromatico interessante. Per questo piatto la scelta della birra cade su una birra leggera e delicata come il piatto, ma che sappia levigare l’amarezza del carciofo. Un Pils fa al caso nostro con l’amaro dato dai luppoli che andrà in elisione con l’amaro del carciofo. Inoltre l’amaro della birra saprà ripulire il boccone da eventuali dolcezze residue e preparerà la bocca al boccone successivo.

Visita la nostra selezione di birra pils

Altri articoli