De Ranke

De Ranke è il tralcio che in questo caso parla di luppolo. Così Nino Bacelle e Guido Devos danno vita ad un birrificio che guarda ad una produzione spesso legata al rampicante dove l’utilizzo del luppolo (anche fresco) è centrale.


Nino Bacelle inizia a brassare birra come homebrewer e nel 1994 commercializza la sua prima birra appoggiandosi ad un altro impianto. Nel 1995 incontra Guido con il quale da vita nel 1996 al progetto “ De Ranke” che troverà la sua sede a Dottignies, nell’Hainaut in Belgio nel 2005.
Un progetto che vede centrale l’utilizzo di materie prime di eccellenza come dimostrazione che non si può far birra di alta qualità se tutto non parte da una buona materia prima. Questi ingredienti poi devono essere applicati ad una produzione che rispetti la tradizione che è affiancata dall’innovazione solo quando migliora il prodotto e non per migliorare i guadagni. Per mandare avanti un progetto di questo tipo Nino e Guido hanno pensato a lungo termine e reinvestito per molto tempo tutti i guadagni del birrificio.
Interessante è sapere che il birrificio utilizza esclusivamente materie prime locali, luppoli della regione di Poperinge e malto delle malterie belghe.


Inoltre parte dell’energia è generata da alcuni pannelli solari posizionati sul tetto del birrificio. In estate, grazie a questi, tutta l’ acqua di pulizia e la maggior parte dell’acqua di produzione della birra vengono riscaldate in un modo eco-sostenibile. E sempre in questa direzione nel birrificio vengono utilizzati solo prodotti per la pulizia e disinfettanti biodegradabili.

Dal birrificio ci dicono questo:

“tutte le nostre birre utilizziamo solo fiori di luppolo intero di alta qualità. Questi luppoli sono belgi al 100% e coltivati nella regione intorno a Poperinge.
Inoltre, utilizziamo quantità esorbitanti di fiori di luppolo, il che si traduce in una complessità e una sensazione in bocca senza pari.”

Visita la nostra selezione di De Ranke

Altri articoli