Il branzino al forno e la birra. L’abbinamento è possibile?

Il branzino al forno è un secondo piatto ti pesce classico della cucina italiana. È un piatto delicato, nutriente e sano. Noto anche con il nome di spigola, è un pesce bianco come lo sono l’orata, la sogliola, il dentice e il nasello.

  • La ricetta che analizziamo
  • La birra in abbinamento

Un pesce che grazie alle sue proprietà (ricco di omega 3, vitamine, proteine e sali minerali) è considerato molto pregiato. In effetti lo è se uniamo a tutto ciò il fatto che ha un gusto eccellente e riconoscibile, ma allo stesso tempo elegante e delicato.

La ricetta che analizziamo

Ci sono vari modo di cucinarlo al forno, ma ognuno di questi non prevede grandi sforzi da parte dei condimenti. Questo è importante in quanto la carne bianca e poco liscosa del pesce deve emergere su tutto e non deve essere sopraffatta da inutili condimenti che possono alterare il gusto di questo appartenente alla famiglia delle Moronidae.

Le ricette più in voga nelle cucine italiane sono quella in crosta di sale oppure con patate e pomodorini e ancora la versione che lo vede con il limone. Tuttavia se doserete con parsimonia le spezie anche loro saranno bene accette su questo pesce. L’importante è  fare in modo che il pesce continui a regalare il suo sapore legato al mare.

La birra in abbinamento

Ora se avessimo davanti questa prelibatezza della cucina italiana e volessimo accompagnarla con una birra (idea tra l’altro più che ottima secondo il nostro punto di vista), quale birra scegliere? Innanzi tutto dovremmo partire da una birra leggera che non sovrasti la carne delicata del pesce in questione. Le aromaticità delle eventuali spezie e dei condimenti dovrebbero essere supportate e accompagnate. Il morso, in generale, dovrà essere ripulito da una birra fresca, leggera che lasci la giusta traccia di sé e prepari la bocca ad un nuovo delicato boccone.

Tutto questo ci fa pensare ad una birra ben precisa da abbinare al nostro branzino al forno: una Gose. Una birra che saprà dare un nuovo guizzo aromatico grazie al coriandolo con la quale è brassata e che ricorderà costantemente il mare data la sua natura sapida. Infatti, non dimentichiamoci che le Gose, da sempre, sono birre salate alle quali ancora oggi viene aggiunto il sale proprio per rispettare la tradizione di Goslar, cittadina della Bassa Sassonia dove questa birra nacque.

Altri articoli