Piccante? Mettine pure ovunque!

Per gli amanti del peperoncino è veramente difficile rinunciare a questo condimento speciale che può arricchire qualsiasi piatto, da un’insalata di pesce fino a piatti molto più elaborati. La cultura del peperoncino fa parte da sempre di tutte le zone del mondo, dal Giappone fino alle Americhe.

  • Il peperoncino
  • Abbinare il peperoncino (esempi)
  • Abbinare il peperoncino le due regole principali

Il peperoncino

La capsaicina è il composto chimico che fa si che il peperoncino sia piccante e a seconda della sua quantità si avranno qualità più o meno piccanti di peperoncino.

Tra le qualità più famose, almeno in Italia, troviamo l’habanero originario dell’Havana anche se ormai coltivato in Messico, il tabasco anche questo messicano, il jalapeno anch’esso messicano e infine il peperoncino calabrese, molto utilizzato in Italia per la preparazione di insaccati o per cucinare, esempio su tutti, la pasta aglio olio e peperoncino.

Di cibo piccante ce ne può essere svariato. Il peperoncino, infatti, potrebbe far parte di un insaccato oppure di un’ insalata di pesce o ancora di una preparazione di carne piccante come lo Zighini.

Chiaro che, in fase di abbinamento, bisogna approcciarsi al piatto come da manuale tenendo conto dell’intensità considerando, ovviamente, anche il plus del peperoncino.

Abbinare il peperoncino (esempi)

Se avremo davanti un pesce speziato e tra le spezie anche del peperoncino non possiamo esagerare con l’intensità della birra. Ed ecco che potremmo giocarci una Cream Ale, una birra leggera rinfrescante, ma con una spalla dolce che farebbe da contraltare al peperoncino. In questo modo giocheremo sul bilanciamento del piatto. Se invece vorremmo esaltare la parte piccante, in questo caso, potremmo optare per una American Wheat Ale. Il corpo di quest’ultima si sposerebbe con il piatto e l’amaro dei luppoli americani esalterebbero il piccante.

Se invece dobbiamo abbinare un sugo piccante non sarebbe male chiamare in causa una birra che, oltre ad avere una spalla maltata importante, abbia anche un grado alcolico elevato che vada a ripulire l’untuosità della preparazione. In questo caso, si va a spegnere il fuoco della capsaicina con le dolcezze. Ma se volessimo esaltare il piccante? In quel caso dovremmo chiamare in causa la parte amara di una birra. Di sughi ce ne sono molti e dovremmo far caso al fatto se la preparazione in questione è a base di carne oppure di verdure e, ancora una volta, in base all’intensità, scegliere una birra che porti con sé una dose spiccata di amaro. Si potrebbe partire da una delicata Pils o da una Bitter fino ad arrivare una Double IPA.

La pasta aglio, olio e peperoncino

Abbinare il peperoncino le due regole principali

Questi esempi possono essere presi come guida generale per i tuoi abbinamenti. Le due principali regole che ne derivano sono quella di considerare sempre l’intensità del piatto e agire con una birra che sia alla pari. Cibo delicato con birra delicata e cibo strong con birra strong. L’altra regola è più una tua scelta. Vuoi esaltare o contenere il piccante? Beh il concetto è che le dolcezze della birra bilanciano i toni piccanti mentre le amarezze derivate dal luppolo le esaltano. Vedi tu, quindi, se giocarti una Dunkel Weizen bavarese o una IPA.

Visita la selezione di Double IPA

Visita la selezione di Bitter

Altri articoli

Conferma la tua età
Spunta la casella qua sotto se hai più di 18 anni e clicca "conferma"