Altotevere • Hangover • Tripel • 330ml

Nazione:
Italia

Stile:
Tripel

Gradazione:
10,3 %

Colore:
Oro

Aroma:
Frutta, spezie

Gusto:
Maltato chiude secco

Ingredienti e Allergeni: Acqua, malto d’orzo, luppolo, lievito

Formato: 330ml lattina

5,36 

6 disponibili

Descrizione

Note di degustazione:

“Hangover” del birrificio Altotevere è una birra dal colore dorato. Al naso troviamo aromi fruttati e speziati, la bevuta è caratterizzata dai sentori dei malti e chiude con secchezza. Il grado alcolico è elevato, ma ben celato, che la rende di facile bevuta.

Bicchiere:
Goblet

T° servizio:
10 °C

Abbinamenti:
Arrosto di maiale con patate, tordelli lucchesi, cheese burger, crostata di albicocche

 

Birrificio:

Il Birrificio Altotevere nasce nel 2016.
La produzione è attenta e d’avanguardia, portata avanti con passione e conoscenza dal birraio Daniele Socali che fa sì che le loro birre siano sempre di qualità elevata, innovative e con un carattere unico e inimitabile.
Alla continua ricerca di nuove tecniche e ricette, le loro birre sono sempre fresche e servite direttamente dalla produzione.
La produzione del birrificio mira alla qualità e alla continua ricerca delle migliori materie prime, i procedimenti di produzione vengono rispettati in maniera scrupolosa e il loro impegno è stato ripagato con numerosi premi.

Dal birrificio ci dicono questo: “Il Birrificio Altotevere nasce nel 2016 con l’obiettivo di promuovere sul territorio interesse e cultura per il mondo della birra artigianale legata anche alla tradizione gastronomica locale.”

 

Lo stile Tripel:

Le Tripel sono birre maestose di grande eleganza che affondano le proprie radici in Belgio. Sono birre chiare, alcoliche, caratterizzate da sentori di frutta derivati dal lievito e da note di malto che le rendono corpose. Una delle loro particolarità sta in un aroma decisamente speziato e nella secchezza finale che aiuta la pulizia di bevuta. Ci sono due teorie per quanto riguarda la nascita di questo stile: la prima vede la Tripel nata nell’Abbazia di Westmalle nel 1934 grazie all’aiuto Henrik Verlinden (collaboratore laico di Westmalle) egli dette vita alla ricetta grazie al ceppo di lievito 3787 High Gravity Trappist . Ma Michael Jackson sostiene che Henrik Verlinden producesse, nel suo birrificio, una birra che di fatto era una Tripel già nel 1932 chiamandola Witkap Pater poi ribattezzata Witkap Tripel.

Range dal BJCP – Grado Plato: 18,2 – 20,4 | EBC: 9 – 14 | Alcol : 7,5 – 9,5° | IBU: 20 -40

Informazioni aggiuntive

Fermentazione

Alta

IBU

23

Grado Plato

19,7

1 recensione per Altotevere • Hangover • Tripel • 330ml

  1. Annachiara

    Non amo lo stile, ma questa è veramente ben fatta!

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.